Seleziona una pagina

Conoscere il passato per comprendere il presente e in alcuni casi prevedere il futuro.
È  così che una narrazione può fare la differenza, in tutte le storie del mondo

Le StoryMap ti aiutano a capire la più grande delle Storie, quella dell’ambiente che ci circonda: aria, acqua e suolo, narrati attraverso tante mappe, dati e numeri da scoprire.

Prova ad ascoltare la voce della Scienza…raccontata semplice semplice

In primo piano

città in transizione

Le Storie principali

Tutti insieme… sostenibilmente!

È l’unico modo per preservare il nostro pianeta: dare vita a dei modelli di sviluppo capaci di soddisfare i bisogni del presente senza compromettere quelli delle generazioni future.
Sembra facile ma non lo è: in questa StoryMap conoscerei la strada da percorrere, le iniziative e gli obbiettivi messi in campo.
Alla scoperta dell’Agenda 2030, del Green Deal Europeo e dell’Accordo di Parigi: perché la sostenibilità non è un sogno ma un traguardo da raggiungere ed occorre subito fare i primi passi, o meglio …  
iniziare una vera e propria corsa contro il tempo!

Non c’è più tempo per questo “tempo”

Come si contrasta il cambiamento climatico, quali sono i gas ad effetto serra? Lo sapevi che l’ISPRA mette a disposizione diversi dati sull’argomento, tra i quali le stime delle emissioni dei principali inquinanti in atmosfera compresi i gas ad effetto serra? Con  le mappe interattive puoi vedere gli indicatori descrittivi degli impatti dei cambiamenti climatici in Italia e scoprire in che modo la temperatura media è cambiata, come cambia la temperatura superficiale del mare e come il clima influisce sulla presenza di specie aliene nel nostro Paese. Una panoramica su dati e indicatori per capire meglio il cambiamento climatico in atto.

 

Quando tira una “brutta aria”

Cosa vuol dire aria inquinata, cosa sono le “polveri sottili” e in quale modo le attività umane rilasciano nell’atmosfera sostanze pericolose per la salute?
Naviga con le mappe interattive dedicate ad ogni inquinante, scoprirai la situazione relativa ai dati di monitoraggio della qualità aria nei luoghi di tuo interesse. Non solo, grazie alle infografiche, potrai visualizzare i trend, la media annuale e le tendenze delle stazioni di monitoraggio.

Si fa presto a dire acqua…

Oltre la trasparenza c’è di più. Non basta infatti solo questo per avere un’acqua di buona qualità, utile a soddisfare i bisogni dei cittadini e dell’ambiente: occorre monitorare le acque sotterranee e superficiali italiane e pianificare, laddove necessario, il loro risanamento al fine di garantirne “il buono stato” ecologico, chimico e quantitativo. Attraverso mappe, grafici, e molte altre informazioni, vai alla scoperta dei corpi idrici presenti in Italia, del lavoro prezioso svolto dalle ARPA/APPA, sotto la supervisione di ISPRA, per la classificazione dello stato di qualità ambientale e… non solo. Qui troverai anche le informazioni sul Rapporto nazionale pesticidi nelle acque, che ISPRA realizza annualmente analizzando ed elaborando migliaia di campioni derivanti dalle attività di monitoraggio effettuate dalle ARPA/APPA.

Sul mare luccica…

La luce del sole, la luna piena… ma anche qualche migliaio di rifiuti abbandonati. Per questo è determinante il monitoraggio di ISPRA del mare e delle coste, così come è importante conoscere lo “stato di salute” del mare. Grazie alla mappa interattiva puoi scoprire la classificazione della qualità delle acque di balneazione oppure lo “stato fisico del mare” attraverso i sistemi di rilevazione della Rete Ondametrica Nazionale, della Rete Mareografica Nazionale e della Rete Mareografica della Laguna di Venezia e dell’Alto Adriatico. Inizia a navigare…

Aiuto ho visto un alieno!

Chi sono tutti quegli “alieni” che si aggirano per i nostri boschi e per i nostri mari, e perfino in città a pochi metri dalle case?  Sono specie animali e vegetali che non arrivano da un altro pianeta ma il più delle volte dall’altra parte del mondo. Comprendere il significato e l’importanza delle parole “ecosistemi”, “habitat”, “biodiversità, , “endemismo”, ”specie aliene”… in un percorso che va alla scoperta della flora e della fauna del nostro Paese, dei principali strumenti per proteggerle dal cambiamento climatico, dal consumo di suolo, dalle attività inquinanti ed ovviamente… dalle specie aliene!

Il suolo, così vicino…così lontano

L’Italia è in continuo “movimento”… perché? Grafici, tabelle, legende e mappe ti aiuteranno a sapere di più sul consumo di suolo e sulle trasformazioni del nostro territorio.
Il paesaggio italiano si svela attraverso le mappe dell’ISPRA e ti accompagna alla scoperta di un territorio modellato nel corso degli anni dalla mano dell’uomo.
Grazie ai satelliti di Copernicus osserverai l’Italia dall’alto e potrai così percepire com’è e come è cambiato il territorio. Inizia l’esplorazione e ricordati che il suolo non è solo quello che calpesti, è molto di più… il suolo è vita.

La fragilità del territorio

Tra frane, smottamenti, alluvioni l’Italia è sempre più vittima di fenomeni che incidono sul suo territorio. Grazie al Rapporto sul Dissesto Idrogeologico ed alle mappe interattive potrai conoscere la popolazione e le aree più a rischio da frane e alluvioni, ma anche quali sono i vulcani attivi e quelli sottomarini (usando la navigazione in 3D!). Potrai anche visualizzare le mappe delle aree costiere esposte a maremoti, comprendere l’evoluzione geologica del nostro territorio, informarti sulle faglie potenzialmente pericolose contenute nel catalogo ITHACA e saperne di più sui Sinkhole, gli improvvisi sprofondamenti del terreno.

Un’altra vita…è possibile!

Quando uno scarto prende nuova vita, quando il concetto di rifiuto scompare… ecco l’Economia Circolare. Questa Story Map ti può aiutare a capire in quale modo questo processo viene messo in “moto”.  Visualizza le mappe interattive e scoprirai quali e quanti sono i rifiuti riciclati in Italia, dove si trovano gli impianti per la gestione dei rifiuti urbani, quali sono le imprese e gli enti che hanno messo in atto le buone pratiche raccolte dalla banca dati GELSO, quali imprese hanno la registrazione EMAS e anche quali prodotti godono del marchio Ecolabel UE. Che aspetti? “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” e soprattutto molto si ricicla!

C’è rumore e rumore.

Quali sono i valori limite di emissione e di immissione? In che modo l’inquinamento acustico influisce sull’ambiente? Questo e tanto altro ancora in questa Story Map tutta dedicata al rumore e alle sue fonti: dal traffico alle industrie e all’attività dell’uomo.
Scopri sulla mappa interattiva in che modo ISPRA controlla le sorgenti di rumore legate alle attività produttive e di servizio o a quelle provenienti da strade, ferrovie, aeroporti e porti.
Inoltre potrai sapere di più sulle attività di controllo che vengono svolte dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente

Stare con le “antenne dritte”…

…ovvero controllare e monitorare le principali sorgenti elettromagnetiche presenti sul territorio italiano. In questa Story Map potrai saperne di più sul lavoro svolto dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente sull’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici, sul rispetto delle disposizioni normative per il rilascio di pareri tecnici autorizzativi e sugli strumenti di informazione al pubblico.
Ma quali e quante sono le installazioni di antenne Radio Televisive e le Stazioni Radio Base?
Grazie alle mappe interattive, ai grafici ed alle legende predisposte ad hoc, scoprirai la densità degli impianti e dei siti Regione per Regione, i controlli effettuati ed anche le azioni di risanamento intraprese.

È il momento di “Tempi Moderni” e… sostenibili!

Come trovare un equilibrio tra crescita economica e ambiente? Tutto sulle industrie più sostenibili e sui dati raccolti da ISPRA sulle emissioni industriali: dall’Inventario Nazionale delle Emissioni in Atmosfera, alla Banca dati dei Grandi Impianti di Combustione e al Registro sugli Impatti Ambientali dell’Industria. Con l’aiuto di mappe, grafici, tabelle e legende, potrai conoscere come vengono valutate e monitorate le emissioni di anidride carbonica, di ossido di azoto e di zolfo, di ammoniaca e di particolato. E ancora, puoi sapere di più sulle industrie che hanno l’Autorizzazione Integrata Ambientale e sull’importanza della Direttiva Seveso.

Le storie di approfondimento

città in transizione

progetto carg